Il settore moda sempre di più verso il mondo del web

26 luglio 2013 | Redazione | Stampa articolo |
Il settore moda sempre di più verso il mondo del web
Arte Moda e Cinema
0

Dire che un po’ tutti i settori commerciali stanno migrando da alcuni anni a questa parte verso il web, vivendo una forte fase di digitalizzazione dei contenuti informativi e delle offerte, può risultare banale.

Meno banale (ed inatteso) è però pensare che anche il settore della moda non ha fatto eccezione a questa tendenza, e questo perché, per tradizione ed inclinazione la moda è sempre stata visto come un ambito empaticamente attiguo alle arti figurative e per questo poco incline a mutare il suo linguaggio ed i suoi mezzi di comunicazione.

Ed invece oggi vivere le tendenze dell’alta moda, secondo lo stile definito come “fashion addicted” significa innanzitutto essere dei “web addicted”.

Internet negli ultimi tempi è diventato infatti il principale alleato della moda per due motivi. Il primo riguarda proprio l’aspetto della comunicazione; se fino a poco tempo fa gli appassionati di moda si aggiornavano riguardo alle ultime novità del settore leggendo le riviste specializzate o seguendo i pochi programmi televisivi dedicati.

Oggi invece le informazioni e le ultime tendenze le si legge su internet, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, avendo l’opportunità di consultare le ultime collezioni dei grandi stilisti direttamente online, come ad esempio alla pagina www.zalando.it, o in altri siti di e-commerce, oltre a poter contare su migliaia di blog e numerose apps per smartphone e tablet.

Queste ultime rappresentano l’ultima frontiera di questa fase di digitalizzazione della moda. Sono utilizzate sia dai grandi store di abbigliamento sia dai marchi dell’alta moda; la loro funzione è duplice in quanto sono utili sia per la diffusione di notizie ed aggiornamenti anche gli utenti in mobilità, sia per la vendita vera e propria dei capi proposti.

Le apps si sono infatti trasformate da semplici vetrine in cui era solo possibile “vedere” a veri e propri negozi “virtuali”, in cui entrare con il proprio smartphone, cercare i capi di interesse ed acquistarli con una carta di credito ed un click.

Torna su