#IceBucketChallenge, ecco il vero significato della sfida!

Dona invece di giocare!

26 agosto 2014 | Redazione | Stampa articolo |

Questa sfida, #icebucketchallenge, è stata pensata come un incentivo a donare per la ricerca contro la SLA e sensibilizzare sempre più persone verso questa grave malattia!

Purtroppo però si è trasformata in un gioco di cattivo gusto, il tormentone dell’estate 2014, mentre il vero fine di questo gesto è quello di “riprodurre” l’effetto che i malati di SLA hanno sui propri nervi dato che la doccia ghiacciata inibisce per qualche decimo di secondo la sensibilità ed irrigidisce i nervi.

Kledi Kadiu ha fatto molto di più ed il video ve lo proponiamo qui ma anche molti altri personaggi pubblici hanno contribuito come meglio potevano, quindi ci auguriamo che molti di quelli che nominano o vengono nominati per questa sfida, scelgano poi di cuore di donare anche pochi euro per la ricerca.

Chiediamo inoltre al nostro Presidente del Consiglio, che ha recentemente partecipato a questa sfida nominato da Lorenzo Cherubini (Jovanotti), di fare di più di una semplice doccia gelata. Mentre noi e tutti quelli che donano per la ricerca possiamo solo fare questo piccolo gesto, lei signor Presidente potrebbe fare molto di più. Se la ricerca in Italia rimane sempre più indietro, lei può fare veramente qualcosa di concreto applicando tasse più alte al gioco delle slot machine e devolvendo i proventi alla ricerca italiana. Ci pensi Signor Presidente!





Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su