Relazione con i Clienti: ecco la chiave del successo

14 luglio 2014 | Angelo Ambrosino | Stampa articolo |
Relazione con i Clienti: ecco la chiave del successo
Attualità
0

Che oramai il mondo web ha invaso le nostre scelte quotidiane e il nostro modo di pensare non è una novità.

Ma come sfruttare questo “nuovo mondo” nel mondo finanziario?

Partiamo nel definire cos’è il personal branding e senza mezze parole lo possiamo definire “il tuo brand”.

Quello per cui vogliamo far parlare di noi, e in tema di professione ciò che vi contraddistingue con il vostro cliente, “ciò che fa parlare di voi prima e dopo un incontro“.

Le mosse per far si che le persone parlino bene di voi sono poche ma di grande impatto.

Per prima cosa fissare un obiettivo

Nel mondo del risparmio gestito alcuni esempi possono essere  rappresentati dalla volontà di voler vendere di più, di accrescere il proprio  patrimonio, di allargare la gamma clienti, e perché no nel voler essere i primi.

Una volta definito l’obiettivo la strada è già in discesa. Le mosse successive da fare sono tre:

  1. valutare la vostra presenza su Google: fare in modo che il vostro nome e cognome sul motore di ricerca sia indicizzato bene o per lo meno che ci sia qualcosa che vi riguardi
    Per  conquistare la fiducia di un cliente è fondamentale, infatti, che qualora vi cerchi in internet abbia un riscontro effettivo.
  2. prima di parlare ascolta!
    L’utilizzo dei social è come entrare al bar per prendere un caffè. Monitora la concorrenza prima di definire la tua strategia.
  3. diventa un vero e proprio editor: pubblica, pubblica e ancora pubblica.
    Ma ovviamente  contenuti rilevanti: mettetevi sempre nei panni dei vostri clienti.

E  soprattutto fate attenzione: “ogni social è un mondo a parte. Facebook non è uguale a Twitter”.

Una soluzione, oltre ai classici strumenti social, potrebbe essere quella di creare un vostro sito internet. Ma “dovete aggiornarlo spesso! Se lo aggiornate una volta all’anno l’effetto potrebbe essere il contrario”!

Ed in più curate l’aspetto grafico, e  pubblicate i contenuti in ottica alla vostra attività: non sottovalutate Linkedin, il social del mondo del lavoro. “Su LinkedIn è essenziale esserci”.

Ovviamente questi consigli non devono sostituire la “relazione standard” tra cliente e promotori, si tratta di un semplice aiuto per migliorarla.

Un piccolo gesto al giorno potrebbe far cambiare la relazione di fiducia con la vostra rete di clienti.

Torna su