Un successo per Roger Waters in visita tra Aprilia e Anzio

19 febbraio 2014 | Redazione | Stampa articolo |
Un successo per Roger Waters in visita tra Aprilia e Anzio
Notizie locali
0

Il leader del celebre gruppo musicale Pink Floyd, ha iniziato ad Aprilia la sua giornata per ricordare le vittime cadute tra Anzio e Aprilia durante la seconda guerra mondiale, tra le quali era presente anche suo padre.

Il suo arrivo ad Aprilia è stato atteso dal sindaco Antonio Terra alla scuola intitolata agli eroi antifascisti “Carlo e Nello Rosselli” che ha poi raccontato dell’incontro privato con Roger Walters d’innanzi al fosso della Moletta dove fu ucciso il padre, Eric Fletcher Walters.

Nel tardo pomeriggio Roger Walters si sposta poi ad Anzio atteso dal sindaco Luciano Bruschini. Fan un pò delusi dal fatto che il leader dei Pink Floyd non si sia fermato tra la folla prima di entrare in comune ma del tutto comprensibile la scelta data la grandissima calca creatasi all’entrata.

Poche parole ma molto sentite quelle del cantante che molto emozionato a ringraziato tutti i cittadini di Aprilia e Anzio per la sentita vicinanza in questi momenti di dolore.

Alla volta di Roma, dopo aver lasciato Anzio, Roger Walters ringrazia anche la caparbietà di Harry Shindler, veterano ultranovantenne, che è riuscito ad identificare con precisione il luogo della morte del padre avvenuta il 18 febbraio di settant’anni fa.

“Certamente tornerò qui ad Anzio, il benvenuto è stato straordinario”, queste le parole di Roger Walters prima della partenza.

Si conclude cosi la visita ad Aprilia ed Anzio, di uno degli artisti più famosi del mondo. Speriamo solo che non abbia notato le mille difficoltà apriliane, tra strade dissestate, sensi unici senza senso e altre stranezze del tutto in stile italiano….sai che figura!

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su