Dal 25 al 27 settembre ritorna a Roma “Dignità autonome di Prostituzione”, al Lanificio 159

15 settembre 2013 | Redazione | Stampa articolo |
Dal 25 al 27 settembre ritorna a Roma “Dignità autonome di Prostituzione”, al Lanificio 159
Eventi
0

Sull’onda del grande successo che riscuote da oltre cinque anni, Dignità Autonome di Prostituzione approda al Lanificio di Roma che si trasforma, per tre indimenticabili notti, nella più grande ‘Casa Chiusa’ dell’Arte. Dal 25 al 27 settembre 2013, a partire dalle ore 21:00, oltre 30 artisti si avvicenderanno, per “concedere le proprie grazie a pagamento” negli angoli più inconsueti e nascosti dell’ex fabbrica industriale di via di Pietralata. Un’edizione molto speciale che anticipa la nuova stagione degli eventi al Lanificio e ne ridefinisce i contorni. Al Club come nel suggestivo Atelier, dentro il montacarichi o tra le aule dell’Accademia di Danza, nei loft dedicati alle mostre, negli uffici di produzione o nel bel mezzo del piazzale: ogni luogo diventa l’anfratto sconveniente, il punto d’incontro dove esigere la prestazione. Attori come prostitute adescano i clienti, mentre una strana famiglia di tenutari e maitresse favorisce gli incontri e stimola le trattative. Il pubblico rigorosamente dotato dei dollarini, la moneta di scambio della Casa, dovrà scegliere le cortigiane preferite e dopo aver trattato il prezzo, potrà assistere a piéce teatrali della durata di 10-15 minuti. Da soli, in coppia o con un piccolo gruppo di intimi che condividono la stessa performance, e le stesse perversioni, ci si apparta in luoghi altri dal palcoscenico. E anomali spazi, che nei decenni si sono riadattati agli usi più diversi, diventano per l’occasione imprevedibili impianti scenici. Seduzione, piacere, adescamento, perversione, emozione, divertimento, provocazione: questi i binari su cui scorre la regia minuziosa, complessa, originale e destabilizzante di Luciano Melchionna, che rende questo spettacolo un vero e proprio evento in continua evoluzione: in più di cinque anni di repliche, nessuna è mai uguale alle precedenti. Un nuovo approccio al teatro. Un modo per ridare “Dignità” al lavoro dell’Attore e al contempo una provocazione giocosa e sorprendente per riavvicinare il pubblico ‘al mestiere più antico del mondo’, per far riflettere e divertire, laddove per divertimento si intenda “uno stupore nuovamente sollecitato” da un teatro che non è auto celebrativo, ermetico e fine a stesso ma prima di tutto magia e sogno. Presso Lanificio, via di Pietralata 159.

Apertura Botteghino ore 19.00 | Inizio spettacolo ore 21.00
Biglietto € 20,00 | Prenotazioni telefoniche al num. 06.41780081
Aperitivo a partire dalle 19.30 € 10,00
—–
INFORMAZIONI AL PUBBLICO
info@lanificio.com | tel. 06.41780081
http://www.lanificio.com/
http://www.dignitaautonome.it/

Torna su