Ogni emozione ha il suo profumo

Una nuova ricerca svela come gli odori si associano alle emozioni

19 giugno 2014 | Daniela Saurini | Stampa articolo |
Ogni emozione ha il suo profumo
Costume e Società
0

L’ambiente in cui viviamo, a cui siamo giornalmente esposti, determina il nostro sviluppo attraverso l’esperienza che ne facciamo. Tutti i nostri vissuti, le nostre sensazioni, le emozioni che proviamo gestiscono l’apprendimento e manipolano il nostro comportamento futuro per adattarlo in maniera efficace alla vita che vivremo. Non è cosa di poco conto scoprire che, oltre alle stimolazioni visive, uditive, tattili, anche i profumi segnino un’esperienza che si esplica nell’evocazione di vissuti emotivi più o meno piacevoli. Già Ekman, nell’ormai lontano 1983, erano venuto a capo della scoperta di come gli odori provenienti dalle piante, contribuissero a sollecitare nell’essere umano vissuti emotivi, più o meno piacevoli. Già Ekman raccontava di come alcuni profumi determinassero, nell’individuo, l’espressione di emozioni di base come la felicità, la rabbia, il disgusto, la sorpresa, la tristezza. Ed oggi, questa intuizione,  che ha poi fatto capo a tutta una serie di ricerche, viene confermata da un team di ricercatori dell‘ Università di Vienna i quali si sono occupati di valutare come, l’esposizione ad odori urbani, possa rappresentare un punto di partenza per la nascita di un’emozione.  I risultati di questa interessante ricerca hanno dimostrato come, in rapporto al tipo di stimolo olfattivo cui il soggetto è esposto, possa verificarsi un cambiamento dello stato umorale che si esplica sia a livello fisiologico che psicologico. In particolare, è stato notato, come gli odori più piacevoli vengano interpretati dai partecipanti allo studio, con emozioni come la felicità e la gioia, mentre gli odori più cattivi, siano rappresentativi di emozioni negative come il disgusto o la rabbia.

Non resta che sperimentare sul nostro naso.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su