Pulire il forno con metodi naturali

10 novembre 2012 | Redazione | Stampa articolo |
Pulire il forno con metodi naturali
Cucina
0

Sicuramente uno degli elettrodomestici più difficili e fastidiosi da pulire è il forno, soprattutto se non lo si lava con una certa frequenza e minuziosamente in ogni sua parte. È altrettanto vero che i detersivi in commercio possono avere effetti negativi sulla nostra salute, sia per quanto riguarda i fumi tossici che emettono e che respiriamo nel momento de
ll’utilizzo, sia per i residui che possono intaccare le pietanze che andremo a cucinare e a ingerire.

Già da qualche tempo, negli Stati Uniti, è possibile ricorrere a servizi di pulizia domestica ecologici come ad esempio Maid Brigade o Green Maid Inc.. Ma se la pulizia professionale non fa per voi, ecco come realizzare facilmente prodotti naturali e non tossici per sgrassare il vostro forno. Facilmente reperibili nelle nostre case, ci occorreranno limone, bicarbonato e aceto. Ricordatevi di spruzzarli e farli agire a forno caldo, dopo ovviamente, averlo spento. Il calore infatti, faciliterà la rimozione delle incrostazioni.

Se la situazione non è molto grave, vi basterà tagliare un limone a metà e sfregarlo sulle pareti. Eliminate poi i residui servendovi di un panno e dell’acqua.

Se invece lo sporco è ostinato, potete pulire con aceto e acqua calda. A forno non troppo bollente, versate in una bacinella 1 dose acqua e 3 di aceto. Tamponate le pareti con una spugnetta, lasciando agire la soluzione per alcuni minuti. Risciacquate e asciugate con un panno. La stessa operazione la potete compiere con il bicarbonato, diluendone 50 grammi in 500 ml di acqua.

Per chi invece volesse addizionare sapone, è consigliabile versare magari direttamente in uno spruzzatore: 2 cucchiai di bicarbonato di sodio, 2 cucchiai di sapone di Marsiglia liquido, 10 gocce di olio essenziale di limone (in alternativa di arancio dolce o di lime) e 1/2 tazza di acqua calda. Dopo aver agitato con cura, a forno caldo, spruzzate il composto e attendete una ventina di minuti prima di pulire e sciacquare accuratamente.

Nel caso in cui il forno emani cattivi odori al momento dell’utilizzo, vi basterà scaldarlo a 100 gradi e inserirvi un contenitore in cui avrete versato il succo di tre limoni. Spegnete il forno e lasciate agire per un’ora.

Infine, anche il vapore è un ottimo alleato per sgrassare e igienizzare con poca fatica. In questo caso si dovrà però avere a disposizione l’apposito elettrodomestico.

Provare per credere. Anche voi vi convincerete che i detergenti naturali fatti in casa sono il risultato di semplici procedimenti, sono economici, non inquinano, non sono nocivi e ci permettono di far brillare la casa in modo sostenibile.

Lasciate quindi sugli scaffali dei supermercati i soliti detersivi e dedicatevi alla sperimentazione di nuovi efficaci e super-ecologici detergenti, che renderanno le faccende domestiche più allegre. Che poi, l’utilizzo di detersivi tradizionali è una sciocca quanto inspiegabile dipendenza da cui rifuggire. Dimenticavo, con i detersivi naturali possono fare le pulizie anche i vostri bambini e, soprattutto, i vostri mariti!

Torna su